Reading Time: 2 minutes

L’Italia è stata rieletta al Consiglio Esecutivo dell’Organizzazione Marittima Internazionale (IMO) come membro della Categoria A, riservata ai 10 Stati che forniscono, in ragione dell’importanza della loro flotta mercantile, maggiore impulso allo sviluppo del trasporto marittimo mondiale.

Il nostro Paese è stato eletto insieme a Giappone, Cina, Corea del Sud, Grecia, Regno Unito, Stati Uniti, Panama, Federazione Russa e Norvegia, nel corso dell’Assemblea Generale dell’Organizzazione, che si è svolta a fine novembre a Londra.

Il successo della candidatura dell’Italia, membro dell’IMO dal 1957, testimonia il ruolo rilevante del nostro Paese nel campo dello sviluppo della navigazione marittima, della tutela dell’ambiente marino, della sicurezza e delle attività di contrasto al fenomeno della pirateria.

L’elezione al Consiglio Esecutivo dell’IMO rappresenta inoltre un riconoscimento dell’impegno profuso dall’Italia nel settore della formazione del personale marittimo e della cooperazione tecnica a favore dei Paesi in via di Sviluppo, nonché nelle attività di soccorso ed assistenza nel Mediterraneo a seguito dell’intensificarsi dei flussi migratori dal Nord Africa. Con l’intento di presentare gli ecoporti galleggianti anche all’IMO, condividendone gli stessi valori, l’Area No Profit del “PROGETTO WORLD” vedrà la costituzione ad inizio 2016, dell’Associazione internazionale WORLD AREA NAUTIC per la diffusione della Cultura e Tutela dell’Ambiente e della Ecoportualità, principalmente, presso i giovani di ogni Nazione in collaborazione con Ministeri, Federazioni sportive, Ambientali e Militari.

Per la realizzazione degli scopi statutari, la WORLD AREA NAUTIC opererà, in Italia ed all’Estero, attraverso proprie sedi, costituendo così il network internazionale per la formazione ambientale e professionale marittima dei giovani, che si aggiungerà a quello scientifico del CISVAM, del network imprenditoriale della World Area Holding srl ed a quello degli Expo internazionali dell’Ecoportualità, tutti all’interno del “PROGETTO WORLD”.

Per la diffusione della Nautica sostenibile, in collaborazione con il CISVAM, sapere scientifico del “PROGETTO WORLD”, è prevista la diffusione di imbarcazioni innovative ed ecologiche per regate veliche e per la navigazione marittima, lacustre e fluviale.

Sempre per la Ecoportualità, la WORLD AREA NAUTIC implementerà le Linee Guida del CISVAM e porterà a certificazione ambientale ISO 14001 gli Ecoporti galleggianti, promuoverà la logistica galleggiante sostenibile e, comunque, a tutti quei campi legati alla presenza del Mare.

La WORLD AREA NAUTIC intende essere un riferimento per il futuro dei giovani di ogni Nazione, attraverso il mare, con la diffusione dell’amore e della tutela dell’Ambiente, in particolare di quello marino,

Translate »
Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial