Reading Time: 7 minutes

Il CISVAM, grazie al Know-How dell’associata SINAPSI srl, inizia a promuovere progetti di SMART CITIES nei Paesi in via di sviluppo e non, attraverso le sub-holding che si avvarranno dei finanziamenti organizzati da World Area Finance Dpt., con la consapevolezza che oggi le tecnologie necessarie alla realizzazione di una SMART CITIES esistono e sono mature.

Il CISVAM, quindi, proporrà la progettazione e realizzazione di nuove città , applicando queste tecnologie senza ostacoli di sorta, con il coinvolgimento dei Know-How innovativi dei suoi associati e delle società che compongono la struttura dell’Area Profit, quali la WA-FINANCE, la WA-RE, la WA-MEDIA, la WA-ENGINEERING e la WA-ECOBOAT per i collegamenti delle città marittime, fluviali e lacustre con gli ecoporti galleggianti, imbarcazioni sostenibili ed innovative ed i waterfront smart.


Pertanto, con il supporto finanziario allo sviluppo ed all’implementazione di queste nuove realtà, il CISVAM apporta davvero ad una evoluzione
economico-sociale di un qualunque Paese.
Una SMART CITY è una città “intelligente”, dove le risorse disponibili sono amministrate in maniera ottimizzata al fine di garantire lo sviluppo urbano in numerosi settori.
Definire una SMART CITY non è un semplice, si tratta di una definizione che racchiude un significato ben più profondo: per SMART CITY perchè non si intende solamente una città “hi-tech”, bensì una realtà in cui sono gestite oculatamente e in modo intelligente:
· le risorse energetiche,
· le risorse ambientali
· le risorse economiche.

Tutte le risorse oculatamente amministrate producono:
· Sviluppo urbano armonico
· Sviluppo sociale armonico
· Sviluppo della qualità della vita
· Crescita del numero e della qualità dei servizi al cittadino
In sintesi garantiscono una migliore qualità della vita in termini di comfort e benessere.
Una SMART CITY può essere definita tale, dunque, se vi è lo sviluppo organico dei fattori economici, infrastrutturali, ambientali, sociali e tecnologici.
Quali sono i punti chiave di una SMART CITY?
In primis,si parla dell’ambiente e della gestione delle aree verdi: una città intelligente deve privilegiare l’uso di fonti energetiche sostenibili e la conseguente diminuzione dell’utilizzo di sostanze inquinanti. Qui entra in gioco anche il settore edile con la progettazione di edifici green a basso impatto ambientale, in grado di sfruttare le risorse rinnovabili per la produzione di elettricità e calore.
Le infrastrutture sono un altro punto saliente per la definizione di una SMART CITY : la connettività è fondamentale per una città intelligente e per il suo sviluppo economico.
Una città per definirsi SMART non può che essere al passo con la tecnologia.
Lo sviluppo delle telecomunicazioni digitali in chiave intelligente vede la disponibilità di piattaforme e applicazioni per il monitoraggio della mobilità, dei consumi energetici ed in generale per l’ottimizzazione della vita cittadina.
La mobilità viene “rivisitata” in chiave green: i parcheggi pubblici intelligenti situati fuori città e ben collegati con lo snodo urbano, per esempio, permettono una diminuzione significativa dell’inquinamento cittadino.
Ma l’impegno non finisce qui: il car sharing è una pratica efficiente economicamente a basso impatto ambientale, perfetta per ottimizzare la mobilità cittadina evitando sprechi e inquinamento.
Si riportano di seguito, a titolo di esempio, alcuni servizi applicativi implementabili all’interno di una SMART CITY.
Esempi applicativi:
· Telemedicina e teleassistenza
· Gestione interconnessa delle reti di elettricità, acqua, gas
· Sicurezza del territorio
· Geolocalizzazione e personalizzazione del push notification: nuove forme di sicurezza e nuovi servizi
· Mobile e Internet of Things: lo smartphone come Hub per informazioni people-to-people e people-to-things
· Il Wi-Fi Analytics come base per l’analisi dei comportamenti
· La gestione del Mobile payment come servizio e come fonte di dati

Esempi nel mondo
SMART CITY: Stoccolma capitale mondiale del Green It
STOCCOLMA CAPITALE MONDIALE DEL GREEN IT ICT Information and Communication Technology
http://international.stockholm.se/city-development/the-smart-city/

SMART CITY: l’esempio di BARCELLONA
È una delle città più stimolanti del panorama europeo: stiamo parlando di Barcellona, la splendida capitale spagnola. Il capoluogo è diventato uno dei centri urbani più “intelligenti” d’Europa, rientrando a pieno merito tra le SMART CITY da menzionare.
A partire dalla presenza di Apps4bcn, un portale dove i cittadini possono scaricare applicazioni utili per la vita in città così da essere sempre informati sulla mobilità e sul traffico.
La mobilità cittadina ha fatto un notevole passo avanti grazie alla tecnologia: la presenza di LED per l’illuminazione stradale è fondamentale al fine di ridurre il consumo energetico, così come l’installazione di semafori intelligenti in grado di facilitare la mobilità dei mezzi di soccorso in caso di pericolo. Alcuni dei punti chiave nella strategia “smart” della città di Barcellona:
la sostenibilità è uno dei punti salienti della politica cittadina: il trasporto si fa sempre più green e sono sorti in città più di 480 punti di ricarica per le auto elettriche. La stessa rete dei trasporti pubblici è stata migliorata: la città di Barcellona ha pianificato ben 28 linee per ottimizzare gli spostamenti e permettere così ai cittadini di usare meno le macchine.
DUBAI: tecnologia al servizio della cittadinanza
Dubai è al lavoro con numerose iniziative volte a migliorare lo stile di vita dei cittadini all’insegna della filosofia “smart”. Più di cento iniziative sono state create al fine di ottimizzare le risorse presenti: il progetto Dubai Smart City toccherà, infatti, i settori dell’economia, dei trasporti, ma anche delle risorse energetiche passando per il settore edile e quello della pianificazione urbana.
Il governo di Dubai vuole intervenire in maniera efficace sulla lotta all’inquinamento, sviluppando edifici a basso impatto ambientale.
La rete del trasporto è stata totalmente ripensata: verrà aumentato il numero di mezzi di trasporto pubblici ibridi e saranno implementate le pensiline per le auto elettriche, mentre app mobili forniranno le informazioni sulla viabilità in tempo reale.
La città di Dubai ha deciso di investire in oltre cento progetti per l’ottimizzazione delle risorse e per l’innovazione. Oltre al promuovere uno stile di vita più green, il governo cittadino desidera promuoverne la digitalizzazione volta alla velocizzazione dei servizi.

SINGAPORE: un futuro più efficiente e tecnologico
Il progetto di Singapore ha un respiro più ampio dei due modelli di città precedenti: la capitale malese ha ideato il programma Smart Nation Singapore, per portare innovazione ed efficienza in tutta la Nazione.
I Supertree Grove sono delle strutture simili ad alberi dotate di pannelli solari.
La città di Singapore è molto attenta al tema ambientale: quando la filosofia green e la tecnologia si incontrano nascono i Supertree Grove, alberi fotovoltaici in grado di trasformare i raggi solari in energia elettrica. La vista di questi alberi è incredibile; di notte, le mille luci dei super alberi dell’area verde di Gardens By the Bay illuminano il cielo cittadino. Ma lo sviluppo tecnologico non si ferma qui: Singapore si serve di dispositivi di rilevamento per monitorare la viabilità, indicare effrazioni o segnalare pericoli. I sensori raccoglieranno i dati legati non solo agli spostamenti dei cittadini, ma anche ai consumi e alle loro abitudini in modo tale da permettere al Governo di agire in caso di emergenza.
La rivoluzione digitale approda anche sulle navi da crociera, trasformandole in piccole ‘SMART CITY”.
Msc Crociere ha infatti avviato un progetto di innovazione tecnologica, che prevede anche dispositivi di wearable technology, annunciando oggi il lancio del programma ‘Msc for Me’. “Ogni ospite potrà ‘dialogare’ in ogni momento e in tempo reale con la nave per sfruttare al meglio e personalizzare la crociera secondo le proprie esigenze e i propri gusti” spiega la Compagnia del Gruppo Msc. Il programma di innovazione digital, il primo in assoluto a bordo di una imbarcazione da crociera, sarà realizzato su ‘Meraviglia’, la nave ultramoderna di Msc che sarà varata il prossimo 3 giugno. ‘Meraviglia’, spiega Msc Crociere, è la prima delle 11 unità in costruzione, entrerà in servizio a giugno e sarà dotata di 16.000 punti di connettività, 700 punti di accesso digitali, 358 schermi informativi e interattivi e 2.244 cabine dotate di tecnologia Rfid/Nfc.
Il programma verrà poi implementato anche su Msc Seaside che sarà battezzata a novembre di quest’anno. E, per la sua ‘rivoluzione digitale’, Msc Crociere ha già investito 20 milioni di euro soltanto per sviluppare, a bordo delle prossime due navi in arrivo, tecnologie e infrastrutture in grado di rispondere alle esigenze degli ospiti anche per gli anni a venire. “Con questo avveniristico programma ci siamo posti l’obiettivo di consentire agli ospiti di connettersi con la loro esperienza di vacanza ideale grazie a una tecnologia all’avanguardia appositamente progettata per soddisfare ogni loro esigenza, indipendentemente dall’uso che vorranno fare della tecnologia in viaggio” spiega Luca Pronzati, Chief Business Innovation Officer di Msc Cruises.
Così, per sviluppare al meglio il programma, riferisce Pronzati, “ci siamo alleati ad oltre undici dei principali esperti mondiali di digital, tecnologia e scienza comportamentale, tra cui Deloitte Digital, Hewlett Packard Enterprise e Samsung, portando a bordo alcune delle loro più recenti e incredibili soluzioni e tecnologie”.
Supportando la visione dell’Executive Chairman Pierfrancesco Vago, il team di Msc Crociere dedicato alla Business Innovation ha ideato il Programma ‘Msc for Me’, coordinando la progettazione, lo sviluppo integrato e l’implementazione sulle nuove navi.
Il piano industriale della Compagnia prevede l’arrivo di tre nuove classi di navi appartenenti a tre nuovi prototipi entro il 2026 per un investimento complessivo di 9 miliardi di euro. Msc Crociere, aggiunge la Compagnia, “ha costituito una task force di professionisti e top partners internazionali focalizzata ad ideare e disegnare la nuova esperienza digitale integrandola in ogni fase di sviluppo di ciascun prototipo, dalla concezione alla costruzione, fino all’entrata in servizio di ogni singola nave”. “L’offerta di intrattenimento a bordo di una nave è talmente ricca” e con il nuovo programma digitale “sarà come avere una sorta di aiutante personale”, assicura Leonardo Massa, Country Manager di Msc Crociere.
Con la ‘rivoluzione digitale’, a bordo delle navi di Msc Crociere arrivano Navigation: il ‘digital way finder’ aiuterà gli ospiti ad orientarsi sulla nave e informarsi su cosa accade a bordo, oltre a sapere in tempo reale, ad esempio, dove si trovano precisamente i propri figli; Concierge: per prenotare in ogni momento e senza code servizi a bordo, ristoranti, escursioni e molto altro ancora. In tempo reale e a qualsiasi ora del giorno e della notte; Capture: una tecnologia immersiva per scoprire in anteprima le escursioni attraverso la realtà virtuale e una galleria di schermi per proiettare il diario di viaggio di ogni singolo ospite, da poter condividere in tempo reale.
Con loro, salgono a bordo anche Organiser: uno strumento di pianificazione per gli ospiti per effettuare il check-in con il proprio dispositivo mobile, prenotare escursioni, posti a sedere per spettacoli, oppure il miglior tavolo al ristorante prima di imbarcarsi o direttamente a bordo; TailorMade: un consulente personale digitale in grado di fornire consigli di viaggio su misura in base alle preferenze degli ospiti. Il riconoscimento facciale intelligente[3] consentirà al personale di bordo di prendersi cura degli ospiti in maniera altamente personalizzata. I bracciali interattivi (per adulti e bambini) connetteranno gli ospiti ai servizi della nave fornendo consigli e informazioni geolocalizzate attraverso 3.050 trasmettitori bluetooth.

E’ in questo contesto, che il CISVAM intende inaugurare anche l’era delle SMART CITIES GALLEGGIANTI, promuovendo così ricerca, innovazione, sviluppo e l’internazionalizzazione delle PMI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »
Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial