CISVAM

DIALOGO & SVILUPPO Presentazione di HEALTH Department

Pubblicato il
Con senso di profonda partecipazione umanitaria, il PROGETTO WORLD allega la proposta sanitaria del settore HEALTH Department del CISVAM che, attraverso le subholding estere fa pervenire ai Paesi dove operano, per aiutare a combattere la diffusione del Covid -19 e per alleviare le sofferenze dell’Umanità.

Anche la costituenda DIALOGO & SVILUPPO, Associazione internazionale per progetti umanitari, che avrà sede a Greccio (RI) e gemellata con Betlemme, si avvarrà del HEALTH Department dell’Associazione CISVAM, entrambe parte del PROGETTO WORLD.

Con l’occasione, si desidera ringraziare l’Arch. Claudio Paccanaro A.D. della TopMedItaly, Associato CISVAM, che grazie alla consolidata esperienza innovativa ed internazionale del settore sanitario, ha permesso la realizzazione del HEALT Department, del PROGETTO WORLD.

CISVAGRI

CISVAGRI FLOATING HUB FOOD

Pubblicato il

Il “PROGETTO WORLD”, in seguito alle manifestazioni d’interesse avute verso gli ecoporti galleggianti cargo e turistici del CISVAM, negli incontri diretti con Istituzioni Cinesi, Indonesiane, Colombiane, Caraibiche, Olandesi, Ivoriane e di altri Paesi nonchè quelle ricevute dalle Subholding della Tunisia /Africa, dell’Area Caraibica, dell’Uruguay, della Georgia, dell’Albania, del Kazakistan ed altri, alle firme dei Joint Venture Agreement firmati con le Istituzioni di vari Paesi e, infine, dall’interesse dimostrato dalla Banche di Sviluppo Regionali, l’Associazione CISVAM (Centro Internazionale di Studio per la Valorizzazione del Mare e dell’Ambiente) è pronta a progettare anche hub galleggianti destinati alla movimentazione di prodotti alimentari freschi, da posizionare nei mari di quelle Nazioni interessate a sviluppare l’import-export del food, anche con strutture galleggianti denominati CISVAGRI FLOATING HUB FOOD.

(altro…)

progetto world

Interrogazione a risposta scritta. Valorizzazione del complesso immobiliare denominato “Masseria Agropolis” sito in San Giovanni Rotondo (FG), Località “Pantano”

Pubblicato il

La sottoscritta consigliera regionale Rosa Barone,
PREMESSO CHE:
• con contratto pubblico – repertorio n. 3639 del 20/07/1989 -, il Comune di S. Giovanni Rotondo concesse alla Comunità Montana del Gargano, in diritto di superficie, un’area estesa per ha 113,49.99 per la realizzazione, con fondi comunitari, del complesso immobiliare “Masseria Agropolis”, vincolandone la destinazione “al conseguimento delle finalità per cui è stato richiesto”. La richiesta della Comunità Montana era volta alla realizzazione di una struttura con finalità agricole, alimentari, zootecniche e ricettive. Per quasi dieci anni, la struttura funzionò nel rispetto delle finalità per le quali era stata realizzata e nel  periodo di alta stagione arrivava ad offrire un livello occupazionale fino a 100 unità. Tra il 2004 e il 2006  per ragioni  gestionali, amministrative ed economiche, iniziò ad avere problemi che la portarono al fallimento.

(altro…)

progetto world

WARE Dept. Operatività internazionale

Pubblicato il

La WARE Dept., dell’area profit della costituenda WORLD AREA HOLDING Ltd, con sede a Londra, nel 2020 inizia la sua attività, prevedendo uno sviluppo immobiliare commerciale e non di nuovi progetti in Europa, Georgia, Italia, Sud America, Nepal, India, Senegal, Cina ed in Australia, in quanto, il fatturato dell’immobiliare commerciale all’estero, ha avuto un’importante crescita negli ultimi 5 anni.

Solo in Francia, lo sviluppo immobiliare residenziale ha un volume di 2.500 nuovi appartamenti in costruzione.

La WARE Dept. conferma il modello della sua mission, realizzando attorno a sei linee di business che coprono l’intero ciclo di vita di un immobile, per essere un attore di riferimento nel mercato internazionale.

(altro…)

progetto world

VENEZIA EXPO Permanente ed Internazionale della CULTURA, BLUE e GREEN ECONOMY.-

Pubblicato il

Come da programmazione prevista del 2020, si avvia la progettazione di VENEZIA EXPO’, riferimento permanente ed internazionale di progetti della Cultura, della Blue e della Green Economy del “PROGETTO WORLD”.

VENEZIA EXPO’  ha l’obiettivo di diventare un hub internazionale  permanente scientifico di  Ricerca per lo  sviluppo e l’implementazione delle tecnologie innovative applicate all’internazionalizzazione dei progetti della Cultura, Blue e Green Economy nel Mondo, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 di Sviluppo Sostenibile dell’ONU.
(altro…)

progetto world

VENEZIA EXPO permanente ed internazionale della CULTURA, BLUE e GREEN ECONOMY.

Pubblicato il

Come da programmazione prevista del 2020, si avvia la progettazione di VENEZIA EXPO, riferimento permanente ed internazionale di progetti della Cultura, della Blue e della Green Economy del “PROGETTO WORLD”.

VENEZIA EXPO ha l’obiettivo di diventare un hub internazionale permanente scientifico di Ricerca per lo sviluppo e l’implementazione delle tecnologie innovative applicate all’internazionalizzazione dei progetti della Cultura, Blue e Green Economy nel Mondo, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 di Sviluppo Sostenibile dell’ONU.

(altro…)

progetto world

“PROGETTO WORLD” Nuova struttura operativa 2020

Pubblicato il

Dopo aver preparato l’impostazione delle Aree Profit e No Profit, in Italia ed all’Estero, il “PROGETTO WORLD” nel 2020, aggiorna la nuova struttura societaria e finanziaria per adeguarla alla realizzazione di progetti della Cultura, della Blue e Green Economy provenienti dai soci delle sue Associazioni e dalle sue prime Subholding operanti in America Latina, in Europa, in Asia ed in Africa, che continueranno ad estendersi anche in Australia, in Estremo Oriente e Nord America.

E’ in questo contesto che è già in preparazione la nuova società capogruppo del “PROGETTO WORLD”, con sede a Londra, dove avranno sede le società compartecipate di vari settori.

(altro…)

progetto world

CISVAM ECOPORTI GALLEGGIANTI CROCIERISTICI e CARGO a VENEZIA

Pubblicato il
A Venezia, quanto sta succedendo in questi giorni è l’ennesimo disastro annunciato, per il quale, il “PROGETTO WORLD” esprime solidarietà alle famiglie delle vittime, di tutti i suoi soci e di chi ha subìto danni, oltre alla preoccupazione per i danni al grande patrimonio della città.
Il record dell’acqua alta a Venezia e l’eterna vicenda del MoSE dimostrano come non basti mai operare con la sola logica delle grandi opere pubbliche quando si debbano affrontare fenomeni naturali esponenzialmente più frequenti e intensi per effetto dei cambiamenti  climatici, quindi ampiamente prevedibili e previsti!!
Purtroppo il MoSE è stato un progetto affidato senza gara, che non è mai stato sottoposto a Valutazione di Impatto Ambientale e che doveva finire 1995 e va avanti da circa 20 anni, nonché travolto dalle tristi e note vicende giudiziarie.

(altro…)

progetto world

Proposta potenziamento di infrastrutture anche marittime con aeroporti galleggianti

Pubblicato il
Nell’ambito del nuovo ambizioso programma del Governo indiano, varato per potenziare e ammodernare il trasporto aereo di passeggeri e merci con la costruzione di decine di scali nei prossimi dieci-quindici anni, l’India intende costruire cento aeroporti entro dieci o quindici anni, nell’ambito di un piano per rilanciare l’economia, tramite lo sviluppo dell’infrastruttura di trasporto.

Per farlo, investirà circa sessanta miliardi di dollari, in quanto, tre anni fa erano operative in India solamente 75  piste, su 450 teoricamente disponibili.

Il Governo indiano punta a sviluppare le infrastrutture a terra, perché vuole favorire l’aumento della flotta aerea nazionale, portandola a 1200 apparecchi, con il recente ordine dalla Compagnia indiana IndiGo di trecento apparecchi della famiglia A320, per espandere anche le rotte verso altri Continenti.

(altro…)

progetto world

WAF-PROJECT SECTOR Dept. CROWFUNDING

Pubblicato il

Preso atto dei cambiamenti climatici e della loro influenza sulle attività dell’Uomo, il mondo della finanza internazionale si è decisamente orientato verso un nuova strategia, quale la finanza sostenibile, della quale, il “PROGETTO WORLD”, precorrendo i tempi, ne ha fatto la sua strategia finanziaria, proponendo la finanziabilità del concetto universale dell’ecoportualità galleggiante alle Banche di Sviluppo Regionali che, constatandone l’allineamento al loro nuovo indirizzo finanziario, hanno dato totale disponibilità a finanziarla, specialmente se rivolto a Paesi emergenti ed a presentarla presso le rispettive Sedi bancarie ed a farla conoscere ai loro Stakeholders.

Infatti, il settore bancario, nel giugno 2013, mostrando una crescente senibilità verso il rischio di sostenibilità, ha lanciato gli EP3 (Equator Principles), quali nuove linee guida globali per la gestione dei rischi ambientali e sociali nel finanziamento dei grandi progetti infrastrutturali.

(altro…)